4 settembre 2014

Juan de los Muertos

Anno: 2011
Regia: Alejandro Brugues
Titolo italiano: Il cacciatore di zombie

Juan vive a cuba, reduce dell'Angola e delle varie crisi cubane, si "guadagna" da vivere insieme a Lazaro e al figlio del suo amico California, fra truffe, furti ed impicci vari. Quando i morti iniziano a vagare per le strade, Juan e i suoi amici decidono di sfruttar la situazione uccidendo zombie a pagamento con lo slogan: Riammazziamo i tuoi cari.


Di film con i zombie ne abbiamo visti a bizzeffe, ora che vanno anche di moda per nostra fortuna o sfortuna ce ne sono anche di più, ma Juan of the Dead è altro. Fortemente influenzato ( e si vede) da Shaun of the dead, da noi L'alba dei morti dementi, il film si focalizza maggiormente sul fattore umano che sulla tematica morti-resuscitati-mangia-cervelli, a farla da padrone più che l'horror è infatti la vena grottesca del film che nonostante le situazioni assurde che ci presenta, dalle uccisioni dei non-morti alle reazioni dei protagonisti di fronte ad essi, non scade mai nel banale o nel troppo stupido per esser divertente, mostrando inoltre vari omaggi a vari cult del genere. Il punto di forza maggiore del film è infatti la capacità di non prendersi troppo sul serio, basti vedere i protagonisti. Inoltre nonostante sia un film a basso costo gode di una fotografia stupenda e di scelte impeccabili sul fattore delle scene, basti vedere il ballo/lotta tra Juan e La Chinao la scena subacquea. Un film godibilissimo sia che si voglia veder qualcosa di rilassante, sia che si voglia veder qualcosa di bello ed originale. Da vedere assolutamente e non perdetevi i credits del film, realizzati come una graphic novel animata!









Nessun commento:

Posta un commento