13 settembre 2014

The amazing Screw-on Head

Regia:  Chris Prynoski
Anno: 2006
Basato su: Lo stupefacente testa a vite, Mike Mignola 2002

Nel periodo della Guerra Civile il destino dell'America grava spesso sulle spalle di un insolito agente segreto, Testa a Vite, un robot al servizio di Lincoln che difende il paese da varie minacce, una su tutte l'Imperatore Zombie.

Testa a vite è il pilot di una serie basata sul fumetto omonimo di Mignola che doveva esser trasmesso su scifi.com ma purtroppo lo show non è stato promosso a serie regolare e noi ci siam ritrovati con questo mini-film di una ventina di minuti. 
Ora, sarà perchè amo Mignola, sarà perché le storie con robot, zombie, antiche entità e assurdità varie le reputo il meglio del meglio ma ho adorato questo "corto". Lo stile grafico di Mignola è quanto di più perfetto in una storia horror/sci-fi condita con humor ed un briciolo di non-sense e qui è stata raggiunta la perfezione. Lo show è divertente e gustoso, ci son le scazzottate fra mostri e tante esseri assurdi e grotteschi, oltretutto i personaggi vengono introdotti con un accenno al loro passato che incuriosisce e ti fa venir voglia di sapere cosa è gli successo prima e sopratutto cosa gli accadrà dopo. Purtroppo la serie non è stata prodotta, il che è un vero peccato perché sarebbe divenuta un cult in pochissimo tempo, io mi son accontentato di quei venti minuti gustandomeli appieno, certo se Mignola ne farà una serie a fumetti o animata sarei contentissimo, ma anche così non mi lamento.





8 settembre 2014

Gruesome

Anno: 2006
Regia: Crook Brothers
Titolo originale: Salvage


Claire lavora come commessa in un minimarket. Una sera dopo lavoro mentre aspetta che il suo ragazzo la passi a prendere incontra Duke, il quale afferma di venir per conto del suo ragazzo che lo ha mandato a darle un passaggio. Quando finalmente arriva a casa la ragazza subisce però un aggressione da Duke e rimane uccisa, solo per svegliarsi nuovamente nel negozio dove lavora. Da quel momento strani avvenimenti iniziano a susseguirsi ogni volta che viene aggredita da quell'uomo per poi svegliarsi come se nulla fosse accaduto.


Gruesome non è un film di facile visione, vuoi per la scarsa fattura vuoi per la poca abilità degli interpreti. Ma sorvolando sulla realizzazione, dopotutto si tratta sempre di un film a basso costo, quello che non convince affatto è la trama. La partenza non è male, si mostra come un un thriller psicologico lasciando dubbi se la protagonista abbia disturbi mentali o davvero viva le esperienze irreali mostrate nel film. Purtroppo la trama diventa sempre più confusa, in un vano tentativo di creare suspense e coinvolgere lo spettatore, rendendo invece la storia inutilmente contorta e noiosa.  Se già il film non è il massimo il colpo di grazia arriva col finale, probabilmente il regista voleva dare un twist finale ad effetto spiazzando il pubblico. E ci riesce, visto che non c'entra assolutamente nulla col resto del film. Noioso ed evitabile.




4 settembre 2014

Juan de los Muertos

Anno: 2011
Regia: Alejandro Brugues
Titolo italiano: Il cacciatore di zombie

Juan vive a cuba, reduce dell'Angola e delle varie crisi cubane, si "guadagna" da vivere insieme a Lazaro e al figlio del suo amico California, fra truffe, furti ed impicci vari. Quando i morti iniziano a vagare per le strade, Juan e i suoi amici decidono di sfruttar la situazione uccidendo zombie a pagamento con lo slogan: Riammazziamo i tuoi cari.


Di film con i zombie ne abbiamo visti a bizzeffe, ora che vanno anche di moda per nostra fortuna o sfortuna ce ne sono anche di più, ma Juan of the Dead è altro. Fortemente influenzato ( e si vede) da Shaun of the dead, da noi L'alba dei morti dementi, il film si focalizza maggiormente sul fattore umano che sulla tematica morti-resuscitati-mangia-cervelli, a farla da padrone più che l'horror è infatti la vena grottesca del film che nonostante le situazioni assurde che ci presenta, dalle uccisioni dei non-morti alle reazioni dei protagonisti di fronte ad essi, non scade mai nel banale o nel troppo stupido per esser divertente, mostrando inoltre vari omaggi a vari cult del genere. Il punto di forza maggiore del film è infatti la capacità di non prendersi troppo sul serio, basti vedere i protagonisti. Inoltre nonostante sia un film a basso costo gode di una fotografia stupenda e di scelte impeccabili sul fattore delle scene, basti vedere il ballo/lotta tra Juan e La Chinao la scena subacquea. Un film godibilissimo sia che si voglia veder qualcosa di rilassante, sia che si voglia veder qualcosa di bello ed originale. Da vedere assolutamente e non perdetevi i credits del film, realizzati come una graphic novel animata!